Reti locali
 

cavo 100m rete lan

kane 6 Gen 2015 02:59
chiaritemi un concetto
leggo che la distanza massima dei cavi di rete e' 100 metri.. ma di
preciso come funziona?

ho uno switch dal quale partono 10-15 cavi di lunghezza variabile (molti
da 10 metri, alcuni da 30 metri, un paio da 50 metri)

se a questo switch collegassi un altro cavo da 90-100 metri.. cosa succede?

cioe' il computer posto a 90 metri dallo switch funzionera'
tranquillamente in rete, o avra' problemi a comunicare con i computer
che si trovano per es. a 50 metri dallo switch?
Archaeopteryx 6 Gen 2015 08:18
Il 06/01/2015 02:59, kane ha scritto:
> cioe' il computer posto a 90 metri dallo switch
> funzionera' tranquillamente in rete, o avra' problemi
> a comunicare con i computer che si trovano per es. a
> 50 metri dallo switch?


Che io sappia lo switch pensa anche ad amplificare il
segnale, quindi se hai due PC ciascuno collegato allo
stesso switch con ciascuno un cavo da 100 m, non è come se
il collegamento fosse di 200 m, ma conta solo quel che c'è
tra PC e switch, quindi i due PC si vedranno tra loro in rete.

Sempre a quanto ne so, potrei essere smen*****o.

--
There are three ******* of people in the world.
Those that can count, and those that can't.
Ribelle60 6 Gen 2015 11:11
Il 06/01/2015 02:59, kane ha scritto:
> chiaritemi un concetto
> leggo che la distanza massima dei cavi di rete e' 100 metri.. ma di
> preciso come funziona?
>
> ho uno switch dal quale partono 10-15 cavi di lunghezza variabile (molti
> da 10 metri, alcuni da 30 metri, un paio da 50 metri)
>
> se a questo switch collegassi un altro cavo da 90-100 metri.. cosa succede?
>
> cioe' il computer posto a 90 metri dallo switch funzionera'
> tranquillamente in rete, o avra' problemi a comunicare con i computer
> che si trovano per es. a 50 metri dallo switch?

100m è la lunghezza massima (teorica) di ogni singola tratta di cavo.
Se fra ogni tratta c'è uno switch (o un ampli di segnale) puoi
ovviamente arrivare a qualsiasi lunghezza ti aggradi, anche 1 km.
In realtà anche lunghezze tipo 120/130m non danno (di solito) nessun
problema.
L'importante è che il cavo sia di qualità, tipo FTP (almeno), e di
classe 5e.
Per il resto non ci sono problemi di lunghezza di connessione dei cavi
purchè, ovviamente, il materiale che usi sia di buona qualità.
Io ho fatto reti in officine con macchine utensili, e girando in c*****e
con l'alimentazione delle stesse macchine, senza problemi e lunghezza
superiore ai 100m.
In quei casi, pero', avevo usato cavi in classe 6.

--
"Non ho paura degli urli dei violenti, ma del silenzio degli onesti"
Martin Luther King.

"La religione è il singhiozzo di una creatura oppressa, il sentimento
di un mondo senza cuore, lo spirito di una condizione priva di spirito.
È l'oppio dei popoli." K. Marx

"Nessuna buona azione rimarrà impunita!" (285° regola Dell'Acquisizione)
writethem 7 Gen 2015 08:31
> 100m è la lunghezza massima (teorica) di ogni singola tratta di cavo.

90 è la lunghezza massima, a cui la normativa consente due patch da 5mt
ed un massimo di 4 connection point passivi.


> Se fra ogni tratta c'è uno switch (o un ampli di segnale) puoi
> ovviamente arrivare a qualsiasi lunghezza ti aggradi, anche 1 km.

non è proprio così, in genere si consiglia di non superare 4 passaggi.
oltretutto la rete "a stella" è di per se funzionante con un centro
stella. Se hai 1km di strada da fare, metti la fibra ottica monomodale.
Persino un ponte ra***** è meglio di 8 switch in cascata.



> In realtà anche lunghezze tipo 120/130m non danno (di solito) nessun
> problema.
> L'importante è che il cavo sia di qualità, tipo FTP (almeno), e di
> classe 5e.

Anche qui c'è un'inesattezza. il cavo FTP fa solo ******* (perchè sono
pochi quelli che lo sanno installare correttamente, tra masse
equipotenziali e accessori vari), non a caso il categoria 6 sta facendo
gradualmente scomparire la parte schermata dai cavi.
Quindi se sai che hai una situazione problematica, meglio ripiegare su
un categoria 6. Ma devi essere chiaro con il tuo interlocutore, perchè
quella tratta non passerà comunque la certifica. Non per problemi di
next o alien crosstalk, ma per lunghezza di cavo. Perchè rilasciate le
certifiche quando fate i cablaggi, vero?



> Io ho fatto reti in officine con macchine utensili, e girando in c*****e
> con l'alimentazione delle stesse macchine, senza problemi e lunghezza
> superiore ai 100m.

la normativa prevede che i cavi in bassa tensione viaggino separati da
quelli in media tensione. Non perchè subiscano disturbi, ma per motivi
di sicurezza.
Claiudio 7 Gen 2015 09:06
Il 07/01/2015 08:31, writethem ha scritto:
>> Se fra ogni tratta c'è uno switch (o un ampli di segnale) puoi
>> ovviamente arrivare a qualsiasi lunghezza ti aggradi, anche 1 km.
>
> non è proprio così, in genere si consiglia di non superare 4 passaggi.
C'è un motivo per questo consiglio?
writethem 7 Gen 2015 10:28
Il 07/01/2015 09.06, Claiu***** ha scritto:
> Il 07/01/2015 08:31, writethem ha scritto:
>>> Se fra ogni tratta c'è uno switch (o un ampli di segnale) puoi
>>> ovviamente arrivare a qualsiasi lunghezza ti aggradi, anche 1 km.
>>
>> non è proprio così, in genere si consiglia di non superare 4 passaggi.
> C'è un motivo per questo consiglio?

In passato con gli hub era obbligatorio per via di alcune latenze che
generavano una percentuale di conflitti troppo alta. Nel corso del
tempo, anche in reti bridged, è rimasto per consuetudine il "consiglio"
di non superare comunque i 4 passaggi. Rispetto a quanto accadeva prima,
gli effetti sono decisamente ridotti, ma se viene vista nella sua
interezza, un numero di passaggi eccessivo:
- carica inutilmente i nodi intermedi
- inserisce comunque un numero di point of failure eccessivo
- rende meno gestibile l'identificazione di un guasto
- riduce le performance
- è una scelta più on*****a (ogni punto deve avere la sua alimentazione,
il suo armadietto, etc.)

indubbiamente metterci una fibra è la scelta più sensata su 1km,
piuttosto di 8 switch intermedi (tornando all'esempio che si faceva).
Ribelle60 9 Gen 2015 17:44
Il 07/01/2015 09:06, Claiu***** ha scritto:
> Il 07/01/2015 08:31, writethem ha scritto:
>>> Se fra ogni tratta c'è uno switch (o un ampli di segnale) puoi
>>> ovviamente arrivare a qualsiasi lunghezza ti aggradi, anche 1 km.
>>
>> non è proprio così, in genere si consiglia di non superare 4 passaggi.
> C'è un motivo per questo consiglio?

Ma *****urati ....
Quello non ha mai steso un cavo in vita sua.
Altrimenti saprebbe che le c*****e sono a comparti, in plastica, e non
isolano certo i cavi dai disturbi.

--
"Non ho paura degli urli dei violenti, ma del silenzio degli onesti"
Martin Luther King.

"La religione è il singhiozzo di una creatura oppressa, il sentimento
di un mondo senza cuore, lo spirito di una condizione priva di spirito.
È l'oppio dei popoli." K. Marx

"Nessuna buona azione rimarrà impunita!" (285° regola Dell'Acquisizione)
meddix on WINSETTETE 9 Gen 2015 20:56
Il 09/01/2015 17:44, Ribelle60 ha scritto:
> Altrimenti saprebbe che le c*****e sono a comparti, in plastica, e non
> isolano certo i cavi dai disturbi.
infatti insisteva sul fattore sicurezza...
Neoviruz 10 Gen 2015 21:21
Ribelle60 ha usato la sua tastiera per scrivere :

> Quello non ha mai steso un cavo in vita sua.

No, lui passa il tempo ad aggiustare i danni di chi stende i cavi a
muzzo.
writethem 12 Gen 2015 10:22
Il 09/01/2015 17.44, Ribelle60 ha scritto:
> Il 07/01/2015 09:06, Claiu***** ha scritto:
>> Il 07/01/2015 08:31, writethem ha scritto:
>>>> Se fra ogni tratta c'è uno switch (o un ampli di segnale) puoi
>>>> ovviamente arrivare a qualsiasi lunghezza ti aggradi, anche 1 km.
>>>
>>> non è proprio così, in genere si consiglia di non superare 4 passaggi.
>> C'è un motivo per questo consiglio?
>
> Ma figurati ....
> Quello non ha mai steso un cavo in vita sua.
> Altrimenti saprebbe che le c*****e sono a comparti, in plastica, e non
> isolano certo i cavi dai disturbi.
>

Infatti la normativa non parla di disturbo che, per inciso, non esiste
(lavorando a frequenze completamente diverse non esiste un fattore di
alien crosstalk tra cavi di corrente e cavi dati). Ma si parla solo ed
esclusivamente di "sicurezza".

Oh ragazzi, non mi aspetto che conosciate l'argomento, va bene anche la
trollata, ma almeno leggetele le risposte.
writethem 12 Gen 2015 10:36
Il 10/01/2015 21.21, Neoviruz ha scritto:
> Ribelle60 ha usato la sua tastiera per scrivere :
>
>> Quello non ha mai steso un cavo in vita sua.
>
> No, lui passa il tempo ad aggiustare i danni di chi stende i cavi a muzzo.

Se non fosse per i loro clienti che mi chiamano perchè la rete ha $NMILA
problemi diversi, io lavorerei molto meno. Questo è vero, non lo nego.

Ed è un settore che non conosce crisi, anzi. Proprio in periodi di crisi
i clienti "risparmiano" scoprendo che poi chi gli ha steso i cavi:

(top ten delle grezzate passive in ordine di ricorrenza)

- ha lasciato 20cm di cavo sguainato prima di attestare il frutto
- ha messo il cavo FTP senza messa a terra amplificando i problemi
invece di risolverli
- non ha certificato la tratta perchè "vai tranquillo che funziona"
- ha giuntato il cavo perchè era troppo corto ma "lui i giunti li sa fare"
- non ha lasciato nemmeno 1cm di "ricchezza", consentendo ad un futuro
suonatore d'arpa di intrattenere gli utenti suonando i cavi tesi come
quelli del ******* di mara venier
- ha fatto le patch crimpandole tutte (risparmiano la super cifra di 1
euro e 50 a patch), anche se poi basta respirare per far disconnettere
il terminale
- ha connettorizzato da una parte in EIA/TIA B e dall'altra EIA/TIA A e
si stupisce che non funzioni
- ha tirato così forte il cavo da strappare le coppie internamente
- ha passato il cavo di dorsale verticale nel vano ascensore facendogli
fare un bel giro attorno al motore di risalita, così, perchè "lì c'era
lo spazio per lasciare la ricchezza"

e poi il top del top...
- ha giuntato tutti gli aranci insieme, tutti i blu insieme, tutti....
etc etc, creando uno "switch passivo". Si, è successo di trovare anche
questo, non me lo sono inventato. La mia fantasia non arriva a tanto.

Buon lunedì! :-)
Neoviruz 13 Gen 2015 01:01
writethem scriveva il 12/01/2015 :
> Ed è un settore che non conosce crisi, anzi. Proprio in periodi di
> crisi i clienti "risparmiano" scoprendo che poi chi gli ha steso i
> cavi

Lo so... purtroppo lo so.... ;)
Claiudio 13 Gen 2015 01:13
Il 12/01/2015 10:36, writethem ha scritto:
> e poi il top del top...
> - ha giuntato tutti gli aranci insieme, tutti i blu insieme, tutti....
> etc etc, creando uno "switch passivo". Si, è successo di trovare anche
> questo, non me lo sono inventato. La mia fantasia non arriva a tanto.
La cosa è talmente astrusa che difficilmente riesco ad immaginarmela.

> Buon lunedì! :-)
Grazie, una storia degna de "Storie dalla Sala Macchine".
kane 13 Gen 2015 02:06
aggiornamento:

ho collegato il cavo da 100m (ftp cat5e) allo switch e a un pc fisso
si e' collegato in rete a 100mbit (giustamente, lo switch e' a 100)

ho provato a copiare dei ******* da 1gb, 4gb tramite ftp su un altro pc
della rete e spesso e volentieri ottengo questo errore:

Errore: Impossibile leggere dal socket: ECONNRESET - Connection reset by
******* Errore: Disconnesso dal server

p.s.: sto usando filezilla per trasferire i ******* e con i cavi piu' corti
non ho mai riscrontrato questi problemi
kane 13 Gen 2015 02:25
altro errore:
Errore: error while writing: failure
Errore: Trasferimento fallito
meddix on WINSETTETE 13 Gen 2015 07:54
Il 13/01/2015 02:25, kane ha scritto:
>
>
> altro errore:
> Errore: error while writing: failure
> Errore: Trasferimento fallito
>
e quale sarebbe la novità??? sei troppo distante e le attenuazioni non
consentono il corretto flusso dei dati... il fatto che si sia stabilito
il link a 100 Mbps vuol dire poco, la vera circostanza è che hai perdita
di pacchetti tali da generare gli errori che riporti...

praticamente stai confermando che 100 metri son troppi!
kane 13 Gen 2015 11:01
> praticamente stai confermando che 100 metri son troppi!


e questo l'ho capito
ma come posso rimediare? devo provare con half duplex e cose del genere
o e' tempo perso?
kane 13 Gen 2015 12:01
Il 13/01/2015 11:01, kane ha scritto:
>> praticamente stai confermando che 100 metri son troppi!
>
>
> e questo l'ho capito
> ma come posso rimediare? devo provare con half duplex e cose del genere
> o e' tempo perso?


mi rispondo da solo
pure a 100 half da problemi
Valerio Vanni 13 Gen 2015 13:07
On Tue, 13 Jan 2015 11:01:55 +0100, kane <kane@rete.dog> wrote:

>e questo l'ho capito
>ma come posso rimediare? devo provare con half duplex e cose del genere
>o e' tempo perso?

E' tempo perso. Metti uno switch nel mezzo.


--
Ci sono 10 tipi di persone al mondo: quelle che capiscono il sistema binario
e quelle che non lo capiscono.
kane 13 Gen 2015 13:43
infatti
ho provato pure a 10 mbit e da problemi...

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Reti locali | Tutti i gruppi | it.comp.reti.locali | Notizie e discussioni reti locali | Reti locali Mobile | Servizio di consultazione news.