Reti locali
 

gente che non fa un *****o
1 | 2 |

mirko 22 Feb 2015 23:04
Allora in ufficio c'è un tipo che non fa un ******* tutto il tempo e lo
passa ad aggiornare il suo sito (personale).
Il computer che usa è un computer di servizio, ci serve a volte
urgentemente per fare aggiornamenti o quant'altro. E lui è sempre che
rompe i ******* Purtroppo nessuno gli dice nulla e questo è male
perché avrebbe lavoro da fare anche per me che non fa. Oltre a lasciarmi
sempre files sparsi su tutto il desktop.
Dai log sul proxy ho visto il nome del sito. Starei un secondo a bannarlo...
Però non vorrei bloccargli il sito vorrei qualcosa di più astuto e
raffinato. Ho pensato di lasciare il log dei siti visitati sulla
scrivania del direttore ma non ci capirebbe una mazza.
Anche se andassi a dire ai dirigenti che c'è uno che passa il tempo su
internet non cambierebbe nulla perché come dicevo l'ambiente è particolare.
E come in tanti ambienti nessuno prende dei provvedimenti.
A me però rompe le palle perché per tantissimi motivi mi ha creato già
in passato problemi. Una volta si è messo a fare l'upload sul suo sito
del ******* di decine di files contemporaneamente e ovviamente la banda è
scesa.
Quando mi serve quel pc è sempre lì che mi dice:"aspetta che devo finire
un lavoro urgente per il direttore" (e ovviamente è il suo sito perché
ho controllato). Vado dal direttore che mi dice:"ah bon dai aspetta è
così urgente?"-"si"-"beh allora adesso glielo dico!"
E non succede un ******* Non si può andare avanti così.
Devo metterlo alle strette e s*****arlo. Perché lui si sente forte del
fatto che nessuno gli abbia mai fatto presente che non fa un *******
Molti non gli dicono nulla perché lo "usano" come tappabuchi e per fare
lavoretti del ******* al computer che altri non vorrebbero fare (tipo fare
copia&incolla di centinaia di testi).
Cosa mi consigliate? qualcosa di veramente astuto. Aspetto suggerimenti.
Avevo pensato anche di postare sui vari newsgroup user e password del
suo sito (tanto ce l'ho perchè un giorno ha lasciato un ******* notepad
aperto con i dati sul desktop...è pure ******* però capirebbe forse
che sono stato io...:D
acc 22 Feb 2015 23:29
Il 22/02/2015 23.04, mirko ha scritto:

> Cosa mi consigliate? qualcosa di veramente astuto. Aspetto suggerimenti.

Vai da uno bravo, ad esempio:
http://it.wikipedia.org/wiki/Vittorino_Andreoli
mirko 22 Feb 2015 23:50
> Vai da uno bravo, ad esempio:
> http://it.wikipedia.org/wiki/Vittorino_Andreoli
che *****ata!
tu non hai a cuore il posto in cui lavori? se c'è uno che non fa un ******* e
che danneggia anche l'azienda cosa faresti???
è un fannullone ******* e va punito in ogni maniera. I "capi" non sanno
prendere delle decisioni e lui è un paraculo perché la sa sempre raccontare.
Vabbè vorrà dire che gli blocco solo il sito e vediamo cosa succede!
Allen 23 Feb 2015 01:50
mirko <mirko@NOSPAM.it> wrote in news:mcdjol$p92$1@speranza.aioe.org:

> qualcosa di più astuto e
> raffinato.

Reidirizzare la pagina ad un sito fake uguale al suo?
Aladino 23 Feb 2015 08:34
mirko <mirko@NOSPAM.it> wrote:

> Vabbè vorrà dire che gli blocco solo il sito e vediamo cosa succede!
Invece di blocarglielo, restringigli la banda a 56K o roba del genere.

--
Per rispondere, togliere -NOSPAM- dall'indirizzo.
Luca Sasdelli 23 Feb 2015 09:08
Nel suo scritto precedente, mirko ha sostenuto :

> Anche se andassi a dire ai dirigenti che c'è uno che passa il tempo su
> internet non cambierebbe nulla perché come dicevo l'ambiente è particolare.

Cambierebbe la tua situazione penale, perché ti beccheresti una
denuncia per violazione della privacy, oltre a provvedimenti per la
delazione.

> di decine di files contemporaneamente e ovviamente la banda è scesa.

QoS

Ciao
Luca
[b a z] 23 Feb 2015 09:38
Dopo dura riflessione, mirko ha scritto :
> Allora in ufficio c'è un tipo che non fa un ******* tutto il tempo e lo passa

> ad aggiornare il suo sito (personale).
> Il computer che usa è un computer di servizio, ci serve a volte urgentemente
> per fare aggiornamenti o quant'altro. E lui è sempre che rompe i *******
> Purtroppo nessuno gli dice nulla e questo è male perché avrebbe lavoro da
> fare anche per me che non fa. Oltre a lasciarmi sempre files sparsi su tutto
> il desktop.
> Dai log sul proxy ho visto il nome del sito. Starei un secondo a bannarlo...
> Però non vorrei bloccargli il sito vorrei qualcosa di più astuto e
raffinato.
> Ho pensato di lasciare il log dei siti visitati sulla scrivania del direttore
> ma non ci capirebbe una mazza.
> Anche se andassi a dire ai dirigenti che c'è uno che passa il tempo su
> internet non cambierebbe nulla perché come dicevo l'ambiente è particolare.
> E come in tanti ambienti nessuno prende dei provvedimenti.
> A me però rompe le palle perché per tantissimi motivi mi ha creato già in
> passato problemi. Una volta si è messo a fare l'upload sul suo sito del
*******
> di decine di files contemporaneamente e ovviamente la banda è scesa.
> Quando mi serve quel pc è sempre lì che mi dice:"aspetta che devo finire un
> lavoro urgente per il direttore" (e ovviamente è il suo sito perché ho
> controllato). Vado dal direttore che mi dice:"ah bon dai aspetta è così
> urgente?"-"si"-"beh allora adesso glielo dico!"
> E non succede un ******* Non si può andare avanti così.
> Devo metterlo alle strette e s*****arlo. Perché lui si sente forte del fatto
> che nessuno gli abbia mai fatto presente che non fa un ******* Molti non gli
> dicono nulla perché lo "usano" come tappabuchi e per fare lavoretti del
*******
> al computer che altri non vorrebbero fare (tipo fare copia&incolla di
> centinaia di testi).
> Cosa mi consigliate? qualcosa di veramente astuto. Aspetto suggerimenti.
> Avevo pensato anche di postare sui vari newsgroup user e password del suo
> sito (tanto ce l'ho perchè un giorno ha lasciato un ******* notepad aperto
con i
> dati sul desktop...è pure ******* però capirebbe forse che sono stato
> io...:D

io sono ignorante in gestioni reti, ma bloccare l'IP del suo sito dalla
lan aziendale non sarebbe fattibile?

--
[ b a z ]
"Scettico io? Ne dubito!"
" La coerenza è l'ultimo rifugio delle persone prive di immaginazione"
- socio MSTC - Responsabile Gruppi Antanati Gomito/Piede
- Mister Vistracàonpetto
ObiWan 23 Feb 2015 10:06
:: On Sun, 22 Feb 2015 23:04:07 +0100
:: (it.comp.reti.locali)
:: <mcdjol$p92$1@speranza.aioe.org>
:: mirko <mirko@NOSPAM.it> wrote:

> Allora in ufficio c'è un tipo che non fa un ******* tutto il tempo e lo
> passa ad aggiornare il suo sito (personale).

http://www.ex-parrot.com/pete/upside-down-ternet.html
acc 23 Feb 2015 10:15
Il 22/02/2015 23.50, mirko ha scritto:

> tu non hai a cuore il posto in cui lavori? se c'è uno che non fa un
> ******* e che danneggia anche l'azienda cosa faresti???

Lo licenzierei

> è un fannullone ******* e va punito in ogni maniera. I "capi" non sanno
> prendere delle decisioni e lui è un paraculo perché la sa sempre
> raccontare.

Che lui faccia *****ate non e' un buon motivo per farne una ancora piu'
grossa.
Claiudio 23 Feb 2015 11:03
Il 22/02/2015 23:04, mirko ha scritto:
> Allora in ufficio c'è un tipo che non fa un ******* tutto il tempo e lo
> passa ad aggiornare il suo sito (personale).
[...]

Non si capisce a cosa sarebbe preposta questa persona (dovrebbe
aiutarti? È un grafico? È il figlio del padrone?), ma fare questi
"dispetti" non ti aiuterà per niente e non aiuterà neppure a migliorare
l'ambiente di lavoro.
L'unica, a mio modo di vedere, è obbligare i piani alti a vedere che è
un peso morto (se lo è veramente).
E se questo computer è veramente così fondamentale, bisogna "convincere"
l'amministrazione a prenderne uno dedicato per il tuo collega.

E ti rifaccio la domanda, ma non sei obbligato a rispondere: quale
sarebbe la sua mansione?
writethem 23 Feb 2015 11:16
>> Allora in ufficio c'è un tipo che non fa un ******* tutto il tempo e lo
>> passa ad aggiornare il suo sito (personale).
>
> http://www.ex-parrot.com/pete/upside-down-ternet.html
>

Anch'io sono per il QoS, quando la situazione è delicata, metto una
BandLimitation a 100k down e 10k up, rendendolo così lento da far
passare la voglia.

Però onestamente la soluzione del mirror è assolutamente eccezionale, e
concordo in pieno.
mirko 23 Feb 2015 11:30
> Invece di blocarglielo, restringigli la banda a 56K o roba del genere.
>
potrebbe essere un'idea interessante. Mi piacerebbe però restringergli
la banda solo quando va su quel sito ma non penso si possa fare.
mirko 23 Feb 2015 11:33
> Reidirizzare la pagina ad un sito fake uguale al suo?
>
mmm
In realtà gli è già successo due volte che gli hanno *****erizzato il
sito reindirizzando tutto su un sito cinese.
E comunque potrebbe collegare il fatto che sia stato io.
Luca Sasdelli 23 Feb 2015 11:35
mirko ha detto questo lunedì :

> potrebbe essere un'idea interessante. Mi piacerebbe però restringergli la
> banda solo quando va su quel sito ma non penso si possa fare.

Dipende dal firewall o proxy utilizzato. In genere basta una regoletta
che associ client, destinazione e classe di banda.

Ciao
Luca
mirko 23 Feb 2015 11:35
> Cambierebbe la tua situazione penale, perché ti beccheresti una denuncia
> per violazione della privacy, oltre a provvedimenti per la delazione.

non penso proprio.
Lui non può navigare dove gli pare.
Guarda che mi sono letto tutte le sentenze della cassazione. Il
dirigente ha tutto il diritto di filtrare la navigazione e di
controllarla per motivi di lavoro.


> QoS

ok
mirko 23 Feb 2015 11:36
> applica un filtro BLUR su tutte le immagini quando lo prova; qualche tempo
> fa avevo letto di un tipo che lo aveva fatto con uno scroccone della sua
> wireless
>
aspetta aspetta questa è l'ideale più geniale che abbia sentito finora!!!
devo capire come implementarla però. Ne sai qualcosa di più?
mirko 23 Feb 2015 11:37
> io sono ignorante in gestioni reti, ma bloccare l'IP del suo sito dalla
> lan aziendale non sarebbe fattibile?
>
sarebbe troppo facile. Poi capirebbe che abbiamo bloccato solo il suo sito.
Luca Sasdelli 23 Feb 2015 11:39
mirko scriveva il 23/02/2015 :

> Guarda che mi sono letto tutte le sentenze della cassazione. Il dirigente ha
> tutto il diritto di filtrare la navigazione e di controllarla per motivi di
> lavoro.

Filtrarla, sì. Controllarla, ci vuole una informativa firmata dai
dipendenti per conoscenza, altrimenti è la stessa cosa che spiare i
dipendenti. In genere comunque l'informativa è già sufficiente per
ridurre drasticamente gli abusi.

Ciao
Luca
mirko 23 Feb 2015 11:41
> Non si capisce a cosa sarebbe preposta questa persona (dovrebbe
> aiutarti? È un grafico? È il figlio del padrone?), ma fare questi
> "dispetti" non ti aiuterà per niente e non aiuterà neppure a migliorare
> l'ambiente di lavoro.
niente di tutto ciò.

> L'unica, a mio modo di vedere, è obbligare i piani alti a vedere che è
> un peso morto (se lo è veramente).
> E se questo computer è veramente così fondamentale, bisogna "convincere"
> l'amministrazione a prenderne uno dedicato per il tuo collega.
>
> E ti rifaccio la domanda, ma non sei obbligato a rispondere: quale
> sarebbe la sua mansione?

praticamente portinaio. Sembra incredibile ma è così.
Alcuni dirigenti si sono inventati la funzione portinaio-impiegato
(causa un ex amministratore che c'era lì e che adesso è andato via) e
sono soliti dargli alcune cose da sbrigare, leggere mail di ufficio e
altre cose. Ovviamente questo invece che agevolare il lavoro lo complica
perché questo non ne capisce niente, fa solo confusione e perde
documenti. Però ha acquisito negli anni una certa "influenza" facendosi
amico tizio e caio. Paradossale guarda!
mirko 23 Feb 2015 11:42
> Anch'io sono per il QoS, quando la situazione è delicata, metto una
> BandLimitation a 100k down e 10k up, rendendolo così lento da far
> passare la voglia.

ma il QoS posso applicarlo solo a lui giusto?

> Però onestamente la soluzione del mirror è assolutamente eccezionale, e
> concordo in pieno.
>
cosa intendi con mirror? di reindirizzare la pagina?
mirko 23 Feb 2015 11:43
> Dipende dal firewall o proxy utilizzato. In genere basta una regoletta
> che associ client, destinazione e classe di banda.
ok
io ho pfsense.
mirko 23 Feb 2015 11:45
> Filtrarla, sì. Controllarla, ci vuole una informativa firmata dai
> dipendenti per conoscenza, altrimenti è la stessa cosa che spiare i
> dipendenti. In genere comunque l'informativa è già sufficiente per
> ridurre drasticamente gli abusi.

hai ragione.
potrei mettere la pulce nell'orecchio ai dirigenti di modo che si
attivino per autorizzare il controllo dopo lettera firmata.
Tipo "il firewall mi segnala gravi abusi sulla rete e accessi ad un sito
potenzialmente pericoloso per la nostra rete...meglio attivare un filtro
di controllo e vedere dov'è la magagna..."
A me risulta che nel contratto che questa clausola fosse già indicata.
mirko 23 Feb 2015 12:00
> applica un filtro BLUR su tutte le immagini quando lo prova; qualche tempo
> fa avevo letto di un tipo che lo aveva fatto con uno scroccone della sua
> wireless
>
l'importante che possa farlo solo col suo sito!
Aladino 23 Feb 2015 12:53
mirko <mirko@NOSPAM.it> wrote:

> io ho pfsense.
Allora si può fare.

--
Per contattarmi, togliere -NOSPAM- dall'indirizzo.
To contact me, remove -NOSPAM- from address.
Aladino 23 Feb 2015 12:58
Ammammata <ammammata@tiscalinet.it> wrote:

> http://www.ex-parrot.com/pete/upside-down-ternet.html
Carino, però è più sospetto di rallentamenti random.

--
Per contattarmi, togliere -NOSPAM- dall'indirizzo.
To contact me, remove -NOSPAM- from address.
mirko 23 Feb 2015 13:04
> Allora si può fare.
>
allora io ho fatto due limiter in traffic shaper in /out con la banda
limitata e li ho abilitati.
Poi nelle floating rules ho creato una regola per quell'indirizzo ip (in
realtà non serve che blocchi quel client...cosa me ne frega l'importante
è che renda lenta la navigazione di quel sito da tutta la lan).
Vediamo se funziona.
Così va bene?
mirko 23 Feb 2015 13:06
> sangugol aiutami tu:
> http://www.ex-parrot.com/pete/upside-down-ternet.html
>
>
scusa me ne sono accorto adesso!
mirko 23 Feb 2015 13:06
> http://www.ex-parrot.com/pete/upside-down-ternet.html
>
> LOL, lo stesso che suggerivo io :)
>

ho visto adesso anch'io che scemo che sono!
ObiWan 23 Feb 2015 14:13
:: On Mon, 23 Feb 2015 11:56:45 +0000 (UTC)
:: (it.comp.reti.locali)
:: <XnsA44A83B3B3B7Bammammatatiscalineti@46.4.82.189>
:: Ammammata <ammammata@tiscalinet.it> wrote:

> http://www.ex-parrot.com/pete/upside-down-ternet.html

> LOL, lo stesso che suggerivo io :)

considera che i due ******* di cui sopra sono solo un'idea, utilizzando
lo stesso approccio si potrebbe fare di più o, comunque, altro; come ad
esempio rimpiazzare le immagini con quelle prelevate da un sito pr0n :)
(a quel punto immagina la faccia del tizio se per caso ci fosse il
"boss" quando apre una pagina :D)
ObiWan 23 Feb 2015 16:25
:: On Mon, 23 Feb 2015 15:20:05 +0100
:: (it.comp.reti.locali)
:: <mcfcuk$dab$1@speranza.aioe.org>
:: mirko <mirko@NOSPAM.it> wrote:

> volo che è più uno scherzo diretto a lui che un problema di rete.
> Poi quell ******* posso usarlo anche se ho la pfsense?

si, credo proprio di si :)


> Abbassargli la banda solo sul suo sito mi sembra più "tanquillo".
> Vuol protestare? "internet non funziona!!!"
> E gli uffici/direttore:"oh qui funziona tutto benissimo da noi! cosa
> non ti va?"
> "Ehm ehm un sito..."-"quale?" e qui cascherebbe l'asino da solo.

per farlo ammodino potresti configurare qualcosa del genere

https://gist.github.com/jbgo/3512747

con valori diversi e solo per il sito "in questione"; a quel punto il
tizio riscontrerebbe dei "drop" casuali di pacchetti verso il sito e
potrebbe lamentarsi sia con gli admin di rete sia con chi gli ospita il
sito :) ... naturalmente nel tuo caso la probabilità potrà avere un
valore superiore a quel 0.1% dell'esempio di cui sopra :-D !
mirko 24 Feb 2015 12:27
> Filtrarla, sì. Controllarla, ci vuole una informativa firmata dai
> dipendenti per conoscenza, altrimenti è la stessa cosa che spiare i
> dipendenti. In genere comunque l'informativa è già sufficiente per
> ridurre drasticamente gli abusi.
>
> Ciao
> Luca
comunque ho agito ancora meglio.
Ho fatto presente che forse conoscevo qualcuno che poteva aggiornare il
sito aziendale e ho fatto il nome del tipo.
Al che lui ha dichiarato:"ah non so usare wordpress, non so nulla di
siti..."
D'accordo con il direttore abbiamo tirato fuori i log e fatto vedere che
c'erano centinaia di accessi al suo sito personale e al pannello
wp-admin. A quel punto gli abbiamo detto:"oh aggiorni per noi il sito o
ti togliamo il tuo e lì è la porta puoi andare!"
A quel punto non ha potuto negare di farsi i ******* suoi durante il
lavoro e siamo venuti ad un compromesso.
E così adesso l'abbiamo inchiappettato ad aggiornare il nostro sito.
Sul suo desktop adesso ha un centinaio di articoli arretrati da inserire
e modificare!
Meglio così. Potrà continuare ad andare sul suo sito ma con quella mole
di lavoro che gli abbiamo dato dubito abbia più il tempo di prima. Del
resto lui è in portineria ma si dichiara impiegato e così faccia il
lavoro da impiegato!

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Reti locali | Tutti i gruppi | it.comp.reti.locali | Notizie e discussioni reti locali | Reti locali Mobile | Servizio di consultazione news.