Reti locali
 

[OT] solo webmail

Albedo 27 Mar 2015 11:02
da qualche giorno la posta aziendale è consultabile
solo tramite webmail, e sono stati bloccati gli accessi
pop3 e imap.
me ne intendo poco di questo ma invece che migliorare
il lavoro lo complica notevolmente.

c'e' modo di bypassare la cosa e usare il client email?

nel caso ditemi il gruppo it dove scrivere, grazie!
Luca Sasdelli 27 Mar 2015 11:14
Nel suo scritto precedente, Albedo ha sostenuto :
> da qualche giorno la posta aziendale è consultabile
> solo tramite webmail, e sono stati bloccati gli accessi
> pop3 e imap.

Sono stati bloccati anche i protodolli sicuri?
Prova con IMAP SSL port 993/tcp e SMTP SSL port 465/tcp.

Ciao
Luca
Albedo 27 Mar 2015 14:43
Luca Sasdelli <myname@sasdelli.it> ha scritto:

> Sono stati bloccati anche i protodolli sicuri?
> Prova con IMAP SSL port 993/tcp e SMTP SSL port 465/tcp.
>

penso di si, come accesso si usava imap con questi parametri:

Server posta in arrivo (IMAP) crittografia SSL porta 993
Server posta in uscita (SMTP) crittografia TLS o nulla per outlook o
STARTTLS per Thunderbird - porta 25
GIulia 28 Mar 2015 17:19
> c'e' modo di bypassare la cosa e usare il client email?

Se usi OWA o Horde probabilmente esiste una qualche
applicazione che ti "risimula" l'utilizzo di imap/smtp
un po' come il vecchio poplibero.


Strana la decisione della tua azienda comunque,
ma si parla di piu' o meno di 15 dipendenti ?

Giulia
Albedo 28 Mar 2015 22:33
GIulia <far593@iperbole.bologna.it> ha scritto:

> Se usi OWA o Horde probabilmente esiste una qualche
> applicazione che ti "risimula" l'utilizzo di imap/smtp
> un po' come il vecchio poplibero.

Parli di freepop? ma con quello si può solo ricevere o sbaglio?

> Strana la decisione della tua azienda comunque,
> ma si parla di piu' o meno di 15 dipendenti ?

più, molti di più...
mi viene il dubbio abbiano server antichi...
Albedo 30 Mar 2015 10:10
Ammammata <ammammata@tiscalinet.it> ha scritto:

> ma la direzione ha motivato la scelta? quale sarebbe?
>
nessuna motivazione
Albedo 30 Mar 2015 10:12
Paolo opg <spamcatcher@tiscali.it> ha scritto:

>
> 'ti sei accorto che' oppure 'vi hanno informato che'?

ci hanno detto di non usare piu' il client ma solo web

> nel primo caso hai avvisato chi gestisce il servizio?
> server in questione e' windows abbia
> bisogno di un bel riavvio causa windowsupdate...

la posta web è Horde, sembra siano problemi di server
sovraccarico (l'it aziendale non è proprio freschissima)
suppongo abbiano ancora pc w98 based con hdd da 100 giga... :-(
Luca Amicone 30 Mar 2015 10:15
Albedo ha scritto:
> c'e' modo di bypassare la cosa e usare il client email?

Freepops http://www.freepops.org/it/ anche se è un po' che non viene
aggiornato.
Se è un server Exchange invece http://davmail.sourceforge.net/
--
Luca Amicone
--
"Event ID 7000: %1 Not A Valid Windows NT Application"
http://support.microsoft.com/?id=134425
Luca Sasdelli 30 Mar 2015 10:46
Albedo ci ha detto :

> la posta web è Horde, sembra siano problemi di server
> sovraccarico (l'it aziendale non è proprio freschissima)

Allora qualcuno non ha capito che l'importanza della mail è in crescita
esponenziale da diversi anni. Ancora un po' e sarete fermi.

Se gli utenti sono parecchi, non dovrebbe essere difficile avere
qualche numero sul costo della perdita di tempo dovuta a questo
problema.

Ciao
Luca
Valerio Vanni 30 Mar 2015 19:40
On Mon, 30 Mar 2015 08:12:53 GMT, "Albedo"
<19839invalid@mynewsgate.net> wrote:

>> 'ti sei accorto che' oppure 'vi hanno informato che'?
>
>ci hanno detto di non usare piu' il client ma solo web

Alla fine, sarà un problema loro.


--
Ci sono 10 tipi di persone al mondo: quelle che capiscono il sistema binario
e quelle che non lo capiscono.
Albedo 30 Mar 2015 21:33
Valerio Vanni <valerio.vanni@inwind.it> ha scritto:

> Alla fine, sarà un problema loro.

Già, anzi, nostro...
Albedo 30 Mar 2015 21:34
Luca Sasdelli <myname@sasdelli.it> ha scritto:

> Allora qualcuno non ha capito che l'importanza della mail è in crescita
> esponenziale da diversi anni. Ancora un po' e sarete fermi.
>
> Se gli utenti sono parecchi, non dovrebbe essere difficile avere
> qualche numero sul costo della perdita di tempo dovuta a questo
> problema.
>
> Ciao
> Luca
>

Le mie sono solo ipotesi, ma il quesito è: perché?
Albedo 30 Mar 2015 21:34
Luca Amicone <l.amicone@almaviva.it> ha scritto:

> Albedo ha scritto:
>> c'e' modo di bypassare la cosa e usare il client email?
>
> po' che non viene
> aggiornato.
> Se è un server Exchange invece http://davmail.sourceforge.net/

Grazie, vedo.
Valerio Vanni 30 Mar 2015 22:03
On Mon, 30 Mar 2015 19:33:25 GMT, "Albedo"
<19839invalid@mynewsgate.net> wrote:

>Le mie sono solo ipotesi, ma il quesito è: perché?

Probabilmente pensano che la webmail possa bastare, e vogliono
eliminare i costi di gestione di un client locale.

Ho visto varie volte tentativi di questo tipo, ma anche parecchie
marce indietro.

>> Alla fine, sarà un problema loro.
>
>Già, anzi, nostro...

Se siete dipendenti, cercate di fare presente che vi trovate male.


--
Ci sono 10 tipi di persone al mondo: quelle che capiscono il sistema binario
e quelle che non lo capiscono.
Luca Sasdelli 31 Mar 2015 08:57
Nel suo scritto precedente, Valerio Vanni ha sostenuto :

> Se siete dipendenti, cercate di fare presente che vi trovate male.

E soprattutto che con la webmail impiegate molto più tempo a gestire la
posta rispetto al client; se siete parecchi a segnalare questa cosa,
avrà un peso.

Ciao
Luca

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Reti locali | Tutti i gruppi | it.comp.reti.locali | Notizie e discussioni reti locali | Reti locali Mobile | Servizio di consultazione news.