Reti locali
 

ponte wifi: se due antenne non si guardano?

Ray 18 Ott 2016 17:12
Domandona: dovrei congiungere due uffici sulla facciata dello stesso
palazzo che costeggia una strada, a distanza di 30 metri l'uno
dall'altro ma separati da negozi di altre proprietà.

Premetto che al momento l'ufficio ha solo 1 router Telecom nel primo
locale ed il segnale wifi in esterno si ferma sul marciapiede a 10 mt.
dal secondo esercizio.
Devo solo riuscire a fare lavorare un pc in questo secondo locale.

Pensavo di usare due nanostation, ma la facciata è leggermente curva e
di mezzo c'è qualche ostacolo (terrazzi, insegne, ecc) per cui le due
antenne non si possono vedere, per pochissimo.
Riuscirebbero a malapena a vedersi installandole a sbalzo su delle
staffe che sporgano almeno 1 metro dalla parete, ma per vari motivi non
è una soluzione praticabile.
Se si ruotassero di pochi gradi ciascuna, per trovare un punto di
incontro leggermente spostato verso la strada?
La direzionalità prevede alcuni gradi di tolleranza o vanno
necessariamente puntate con precisione l'una sull'altra?
Considerata la distanza non eccessiva, è possibile che il segnale arrivi
anche se non si vedono direttamente tra loro e con qualche cartello o
lampione di mezzo?

Alternativa: una sola nanostation in partenza e dall'altra parte un AP
interno, con antenne omni per captare il sengale di passaggio fuori
dalla vetrina, può funzionare?

Ciao
RAY
writethem 18 Ott 2016 18:12
Il 18/10/2016 17:12, Ray ha scritto:
> Domandona: dovrei congiungere due uffici sulla facciata dello stesso
> palazzo che costeggia una strada, a distanza di 30 metri l'uno
> dall'altro ma separati da negozi di altre proprietà.

> Pensavo di usare due nanostation, ma la facciata è leggermente curva e
> di mezzo c'è qualche ostacolo (terrazzi, insegne, ecc) per cui le due
> antenne non si possono vedere, per pochissimo.

La didattica dice che ci deve essere visibilità ottica tra le due celle,
e addirittura anche un "dirigibile" libero (approfondisci la zona di
fresnel).

Nella realtà sparando un segnale potente, soprattutto se sei così
vicino, potresti arrivarci di riflesso. Probabilmente (visto che parli
di nanostation) avrai un CCQ basso con diverse ritrasmissioni, un link
abbastanza degradato, ma potresti comunque avere un segnale accettabile.

In questo caso è imperativo utilizzare un'apertura a 20Mhz e non a 40 o
peggio ancora a 80, senza entrare troppo nel dettaglio, sacrificare
performance aiuta a recuperare la situazione di per se critica.
Ray 19 Ott 2016 11:15
Il 18/10/2016 18:12, writethem ha scritto:

> Nella realtà sparando un segnale potente, soprattutto se sei così
> vicino, potresti arrivarci di riflesso. Probabilmente (visto che parli
> di nanostation) avrai un CCQ basso con diverse ritrasmissioni, un link
> abbastanza degradato, ma potresti comunque avere un segnale accettabile.

Se scartiamo la direzionalità, visto che la distanza non è eccessiva e
già con il modem Telecom mancano giusto 10 metri alla destinazione, come
alternativa pensavo di restare su apparecchi da interno con antenne
omni, magari sostituendole da ambo le parti con altre da 8db; Poichè nel
secondo locale un notebook o tablet al momento non riceve, ma basta
uscire e percorrere qualche metro per prendere il segnale dall'altro
ufficio, mi chiedevo se un Repeater da interno nel secondo locale possa
riuscire a pescarsi il segnale che all'esterno è presente a poca distanza.

RAY
Aladino 19 Ott 2016 11:28
writethem <poiuuuu@the_google_mail.com> wrote:

> Nella realtà sparando un segnale potente,
Sempre che chi ci sta in mezzo non abbia nulla da obiettare.
Ma un semplice cavo ethernet non te lo fanno tirare? Probabilmente si
vede anche meno delle 2 antenne...

--
Per contattarmi, togliere -NOSPAM- dall'indirizzo.
To contact me, remove -NOSPAM- from address.
writethem 19 Ott 2016 11:46
Il 19/10/2016 11:28, Aladino ha scritto:
> writethem <poiuuuu@the_google_mail.com> wrote:
>
>> Nella realtà sparando un segnale potente,
> Sempre che chi ci sta in mezzo non abbia nulla da obiettare.
> Ma un semplice cavo ethernet non te lo fanno tirare? Probabilmente si
> vede anche meno delle 2 antenne...

Intendo sempre nei limiti di legge, ovviamente. Segnale potente = 100%
tx power.
writethem 19 Ott 2016 11:47
Il 19/10/2016 11:15, Ray ha scritto:
> Il 18/10/2016 18:12, writethem ha scritto:
>
>> Nella realtà sparando un segnale potente, soprattutto se sei così
>> vicino, potresti arrivarci di riflesso. Probabilmente (visto che parli
>> di nanostation) avrai un CCQ basso con diverse ritrasmissioni, un link
>> abbastanza degradato, ma potresti comunque avere un segnale accettabile.
>
> Se scartiamo la direzionalità, visto che la distanza non è eccessiva e
> già con il modem Telecom mancano giusto 10 metri alla destinazione,


Onestamente io questa cosa non la farei con le omni... già non siamo a
vista, tu vuoi usare persino le omni... prova ma rischi di avere davvero
un numero di ritrasmissioni eccessivamente alto.
Ray 19 Ott 2016 11:53
Il 19/10/2016 11:28, Aladino ha scritto:

> Sempre che chi ci sta in mezzo non abbia nulla da obiettare.
> Ma un semplice cavo ethernet non te lo fanno tirare? Probabilmente si
> vede anche meno delle 2 antenne...

Eh magari, era la mia prima proposta ma vedendo di persona effettiamente
non è fattibile, troppe rientranze e altri ostacoli sul percorso, anche
se è breve, 30 metri tra palazzi diversi degli anni 50 riservano più
sorprese di quanto ci si aspetti.

RAY
Ray 19 Ott 2016 11:57
Il 19/10/2016 11:47, writethem ha scritto:

> Onestamente io questa cosa non la farei con le omni... già non siamo a
> vista, tu vuoi usare persino le omni... prova ma rischi di avere davvero
> un numero di ritrasmissioni eccessivamente alto.

Se però si opta per qualcosa di interno concorderai che la direzionalità
è da scartare, oppure no?
Posso forse montare delle antenne direzionali internamente e cercare di
farle vedere con qualche parete di mezzo?

RAY
Lorenz 19 Ott 2016 15:06
Ray ha usato la sua tastiera per scrivere :
> Il 19/10/2016 11:47, writethem ha scritto:
>
>> Onestamente io questa cosa non la farei con le omni... già non siamo a
>> vista, tu vuoi usare persino le omni... prova ma rischi di avere davvero
>> un numero di ritrasmissioni eccessivamente alto.
>
> Se però si opta per qualcosa di interno concorderai che la direzionalità è
da
> scartare, oppure no?

Anche e soprattutto gli apparati per interni usano antenne omni...
writethem 19 Ott 2016 15:19
Il 19/10/2016 11:57, Ray ha scritto:
> Il 19/10/2016 11:47, writethem ha scritto:
>
>> Onestamente io questa cosa non la farei con le omni... già non siamo a
>> vista, tu vuoi usare persino le omni... prova ma rischi di avere davvero
>> un numero di ritrasmissioni eccessivamente alto.
>
> Se però si opta per qualcosa di interno concorderai che la direzionalità
> è da scartare, oppure no?

Scusami, tu devi creare un bridge dal punto A al punto B, non a vista ed
in condizioni critiche. Come può un'omni esserti più d'aiuto di
un'antenna direzionale. A prescindere da dove la metti, se inc*****i una
direzione, non è logico pensare che sia meglio avere direzionalità?
Ray 19 Ott 2016 17:41
Il 19/10/2016 15:19, writethem ha scritto:

> Scusami, tu devi creare un bridge dal punto A al punto B, non a vista ed
> in condizioni critiche. Come può un'omni esserti più d'aiuto di
> un'antenna direzionale. A prescindere da dove la metti, se inc*****i una
> direzione, non è logico pensare che sia meglio avere direzionalità?

Proprio perchè le antenne direzionali come tassativo hanno di doversi
vedere direttamente ed in questa situazione non è fisicamente possibile.
Parliamo in fondo di 30 metri e di due locali con ampia vetrina sulla
strada e possibilità di installare in entrambi un AP vicino alla vetrina.
Al momento con un solo b*****issimo modem Telecom già il segnale arriva
oltre metà del tragitto, pensavo che sostituendolo con qualcosa di più
potente, e mettendo altrettanto nel secondo locale, i segnali dovrebbero
per forza incrociarsi, sbaglio?

RAY
Aladino 19 Ott 2016 19:03
Ray <pillosoTOGLI_QUESTO@virgilio.it> wrote:

> i segnali dovrebbero per forza incrociarsi, sbaglio?
Non è che "devono incrociarsi"... serve comunque che il segnale di uno
arrivi all'altro e viceversa.
Comunque se hai dei palazzi di fronte, credo che possano fungere da
specchio.
Per delle antenne direzionali economiche puoi provare questo trucco:
<https://www.youtube.com/watch?v=l8v7wFdZZYQ>

--
Per contattarmi, togliere -NOSPAM- dall'indirizzo.
To contact me, remove -NOSPAM- from address.
writethem 20 Ott 2016 08:17
> sbaglio?

eh si, sto cercando di dirtelo da 3 post.

La visibilità ottica non è prerogativa delle antenne settoriali, è
prerogativa del wireless (forse è qui che ti confondi). Che poi ci siano
casi in cui il riflesso concorre a superare questo limite, è un altro
paio di maniche (ed è quanto cerchiamo di sfruttare).

Detto questo, per semplificare immaginiamo una comunicazione verbale.
Per comunicare correttamente io devo parlarti con la bocca in direzione
del tuo (unico) orecchio. Questa è una comunicazione "settoriale"
(orecchio e bocca hanno un'apertura diciamo di 120°, come un'antenna a
pannello comune). (lasciamo stare l'orecchio diversity :-) )

Bene, se io parlassi al soffitto e tu orientassi l'orecchio verso il
soffitto, avremmo una comunicazione omnidirezionale, ok? Certamente meno
efficace di una diretta perchè tu potresti non capire perfettamente cosa
ti sto cercando di dire, quindi io dovrei ripetermi (effettuando una
ritrasmissione, ovvero abbassando la velocità di comunicazione tra di
noi, osserva quante similitudini in questo esempio).

Bene, se io e te dobbiamo parlare attraverso una strada, e non siamo a
vista, secondo te è meglio urlare verso una direzione specifica, seppur
riflessa, oppure verso il cielo? Da qui deduci che dare una
direzionalità è certamente meglio.


Non voglio approfondire qui il "vedo segnale" perchè entriamo in un
ginepraio di "cos'è quel segnale? signat/to/noise oppure segnale e
basta? e il gain del ricevente è appropriato? il segnale sarà realmente
utilizzabile?", magari in un altro post, oppure a questo punto conviene
fare un corso specifico! :-)

Spero di essere stato sufficientemente chiaro,
Ciao,
Ray 20 Ott 2016 09:08
Il 20/10/2016 08:17, writethem ha scritto:

> Spero di essere stato sufficientemente chiaro,
> Ciao,

Ok solo un chiarimento: il segnale wifi attraversa le pareti, giusto?
Tanto che se installiamo un normalissimo router adsl con antenne in una
villa copriamo varie stanze ed anche più di un piano attraversando il
pavimento, questo con antenne omni.
Possiamo confidare sul fatto che anche un'antenna direzionale attraversi
qualche parete?

Sto cercando semplicemente di capire se mi conviene forare dei muri per
installare apparecchi esterni su un muro curvo che resterebbe comunque
una condizione problematica, oppure tentare di farli vedere
dall'interno, comunque con una direzionalità per indirizzare il segnale
tutto verso l'altro locale, ma con molta più libertà sul tipo di
prodotti da installare e di posizionamenti all'interno dei locali.

Grazie
RAY
Ray 20 Ott 2016 09:18
Il 19/10/2016 19:03, Aladino ha scritto:

> Comunque se hai dei palazzi di fronte, credo che possano fungere da
> specchio.

Stavo prendendolo in considerazione ma purtroppo proprio di fronte c'è
l'imbocco di una via ed una cancellata con giardino e vegetazione...
E poi siamo su una strada al piano terra, con due fermate di autobus e
altri mezzi pesanti di passaggio, puntare tutto sul riflesso mi pare un
po' azzardato...

> Per delle antenne direzionali economiche puoi provare questo trucco:
> <https://www.youtube.com/watch?v=l8v7wFdZZYQ>

Simpatico rime***** ma mi pare troppo empirico :)
Prima di tagliarmi le vene con la lamiera delle lattine preferisco
investire in antenne serie che non costano poi così tanto, oltretutto
mettere un riflettente dietro un'antenna omni può anche creare degli
annullamenti di segnale a seconda della distanza, che andrebbe misurata
con cura e poi fissata, mi pare un sistema troppo precario o quantomeno
casalingo, non di più.

Ma mi sono sempre chiesto: quando abbiamo un router/AP con 2 o 3 antenne
omni, possiamo sostituirne una sola con una direzionale? Oppure è
necessario sostituirle tutte rinunciando alla diffusione del segnale
all'interno di tutte le aree del locale?
C'entra forse qualcosa la funzionalità MIMO (multi input multi output)
che usa simultaneamente tutte le antenne per ricevere e trasmettere così
da poterne sostituire una soltanto senza interferire con le altre?

Ciao
RAY
writethem 20 Ott 2016 12:29
Il 20/10/2016 09:08, Ray ha scritto:
> Il 20/10/2016 08:17, writethem ha scritto:
>
>> Spero di essere stato sufficientemente chiaro,
>> Ciao,
>
> Ok solo un chiarimento: il segnale wifi attraversa le pareti, giusto?
> Tanto che se installiamo un normalissimo router adsl con antenne in una
> villa copriamo varie stanze ed anche più di un piano attraversando il
> pavimento, questo con antenne omni.
> Possiamo confidare sul fatto che anche un'antenna direzionale attraversi
> qualche parete?
>
> Sto cercando semplicemente di capire se mi conviene forare dei muri per
> installare apparecchi esterni su un muro curvo che resterebbe comunque
> una condizione problematica, oppure tentare di farli vedere
> dall'interno, comunque con una direzionalità per indirizzare il segnale
> tutto verso l'altro locale, ma con molta più libertà sul tipo di
> prodotti da installare e di posizionamenti all'interno dei locali.
>

un'antenna direzionale non è un alieno, semplicemente è un'antenna che
specializza il segnale in una direzione invece di diffonderlo
genericamente. quindi se una omni attraversa un muro, una direzionale lo
attraversa meglio se puntata nella direzione giusta.

però non fare troppo affidamento su questa caratteristica, in quanto,
ricorda sempre, ci deve essere bilanciamento tra il TX e l'RX che,
dietro un muro, è sempre problematico.

come prima: vedere un segnale non significa poterlo utilizzare.

Tu compra il bridge (non le nano, prendi quelle normali), che tanto
costa una fesseria. Provalo dietro ai muri e alle finestre. Se va, bene.
altrimenti ti sposterai all'esterno, tanto il prodotto non cambia, è
sempre quello.

ciao
Valerio Vanni 20 Ott 2016 14:33
On Wed, 19 Oct 2016 17:41:39 +0200, Ray
<pillosoTOGLI_QUESTO@virgilio.it> wrote:

>Proprio perchè le antenne direzionali come tassativo hanno di doversi
>vedere direttamente ed in questa situazione non è fisicamente possibile.

E' un po' diverso: per avere un ponte fatto bene, ci vuole la
visibilità ottica.
Senza, è tutto nel campo dello "speriamo che basti".

Quante pareti devono attraversare questi segnali?

Tieni presente una cosa: quando i segnali sono al limite, la
situazione è in balia degli eventi più disparati.

Per esempio mi è capitato una volta di vedere una rete wifi domestica
estesa con i ripetitori (AP configurati come ripetitori universali) in
cui la comunicazione a volte andava bene [1] e a volte andava male.

Alla fine si è scoperto che il segnale crollava quando una certa porta
veniva aperta.

>Parliamo in fondo di 30 metri e di due locali con ampia vetrina sulla
>strada e possibilità di installare in entrambi un AP vicino alla vetrina.
>Al momento con un solo b*****issimo modem Telecom già il segnale arriva
>oltre metà del tragitto, pensavo che sostituendolo con qualcosa di più
>potente, e mettendo altrettanto nel secondo locale, i segnali dovrebbero
>per forza incrociarsi, sbaglio?

Purtroppo no, non è come due persone che si passano qualcosa
allungandosi con le braccia... un router non manda il segnale a
parlare col segnale dell'altro router a metà strada.
Il segnale sparato da A deve raggiungere B, e viceversa.


--
Ci sono 10 tipi di persone al mondo: quelle che capiscono il sistema binario
e quelle che non lo capiscono.
GIulia 20 Ott 2016 16:07
Ray wrote:
> Domandona: dovrei congiungere due uffici sulla facciata dello stesso palazzo
che costeggia una strada, a distanza di 30 metri l'uno dall'altro ma separati da
> negozi di altre proprietà.

Hai palazzi di fronte ?

Perche con antenne molto direttive puoi andare abbastanza tranquillo di rimbalzo
su superfici piane abbastanza estese circostanti,
avrai qualche multipath ma niente di impossibile da gestire.

A quel punto pero e' meglio spostarsi sui 5Ghz.


Giulia
Ray 21 Ott 2016 10:18
Il 20/10/2016 16:07, GIulia ha scritto:

> Hai palazzi di fronte ?
>
> Perche con antenne molto direttive puoi andare abbastanza tranquillo di
> rimbalzo su superfici piane abbastanza estese circostanti,
> avrai qualche multipath ma niente di impossibile da gestire.
>
> A quel punto pero e' meglio spostarsi sui 5Ghz.


No purtroppo come dicevo, di fronte c'è l'imbocco di una via, e poi
un'area giardino, resta uno specchio molto piccolo su un palazzo ma
siamo anche al piano strada con un traffico continuo di mezzi anche
pesanti, e due fermate autobus proprio in quel punto, direi che non si
può fare...

Grazie
RAY
Ray 21 Ott 2016 10:27
Il 20/10/2016 14:33, Valerio Vanni ha scritto:

> Quante pareti devono attraversare questi segnali?

Un po' tante purtroppo, e neanche sottili essendo palazzi degli anni 50,
tuttavia il fatto che l'attuale modem Telecom modello
"carretta-carretta", con wifi omni e senza neanche le antenne a vista,
riesca a coprire 15-20 metri sul marciapiede adiacente i locali, mi
incoraggia.

Se si sostituisse con qualcosa di più adeguato ed un'antenna direzionale
in prossimità della vetrina e puntata lievemente verso l'esterno, forse
forse...

Scartando, come mi chiarivi, l'ipotesi di vedersi a metà strada, devo
fare in modo di arrivare con un segnale più potente direttamente dentro
il secondo esercizio, e non è impossibile perchè già adesso a pochi
passi fuori c'è il segnale, mancano giusto 5-10 metri ed una vetrina da
attraversare, ma contando che la wifi attuale è la peggiore che si trovi
in commercio, e soprattutto la meno indicata per questa casistica, avevo
fiducia che cambiando gli elementi alla fonte già si ribaltasse la
situazione.

RAY
Ray 21 Ott 2016 10:31
Il 20/10/2016 12:29, writethem ha scritto:

> Tu compra il bridge (non le nano, prendi quelle normali), che tanto
> costa una fesseria. Provalo dietro ai muri e alle finestre. Se va, bene.
> altrimenti ti sposterai all'esterno, tanto il prodotto non cambia, è
> sempre quello.

Ok penso che mi muoverò proprio così; tu consiglieresti 2,4 oppure 5Ghz?
Io mi trovo bene con i prodotti TP-Link, tra questi c'è qualcosa che
trovi più indicato?
http://www.tp-link.it/products/biz-list-37.html

Grazie, ciao
RAY
Lorenz 21 Ott 2016 10:42
Scriveva Ray venerdì, 21/10/2016:
> Il 20/10/2016 12:29, writethem ha scritto:
>
>> Tu compra il bridge (non le nano, prendi quelle normali), che tanto
>> costa una fesseria. Provalo dietro ai muri e alle finestre. Se va, bene.
>> altrimenti ti sposterai all'esterno, tanto il prodotto non cambia, è
>> sempre quello.
>
> Ok penso che mi muoverò proprio così; tu consiglieresti 2,4 oppure
> 5Ghz?

Sui 5GHz si hanno ******* interferenze...dall'altro lato
maggior attenuazione. Ma considerando la bassa distanza
da coprire forse meglio optare per qursta soluzione, dispositivi
permettendo.
writethem 21 Ott 2016 10:44
>> Ok penso che mi muoverò proprio così; tu consiglieresti 2,4 oppure 5Ghz?
>
> Sui 5GHz si hanno ******* interferenze...dall'altro lato
> maggior attenuazione. Ma considerando la bassa distanza
> da coprire forse meglio optare per qursta soluzione, dispositivi
> permettendo.

amen.
Lorenz 21 Ott 2016 10:47
Dopo dura riflessione, writethem ha scritto :
>>> Ok penso che mi muoverò proprio così; tu consiglieresti 2,4 oppure 5Ghz?
>>
>> Sui 5GHz si hanno ******* interferenze...dall'altro lato
>> maggior attenuazione. Ma considerando la bassa distanza
>> da coprire forse meglio optare per qursta soluzione, dispositivi
>> permettendo.
>
> amen.

?? :-)
writethem 21 Ott 2016 15:11
Il 21/10/2016 10:47, Lorenz ha scritto:
> Dopo dura riflessione, writethem ha scritto :
>>>> Ok penso che mi muoverò proprio così; tu consiglieresti 2,4 oppure
>>>> 5Ghz?
>>>
>>> Sui 5GHz si hanno ******* interferenze...dall'altro lato
>>> maggior attenuazione. Ma considerando la bassa distanza
>>> da coprire forse meglio optare per qursta soluzione, dispositivi
>>> permettendo.
>>
>> amen.
>
> ?? :-)

quoto, ma in versione religiosa.
Lorenz 21 Ott 2016 16:11
Sembra che writethem abbia detto :
> Il 21/10/2016 10:47, Lorenz ha scritto:
>> Dopo dura riflessione, writethem ha scritto :
>>>>> Ok penso che mi muoverò proprio così; tu consiglieresti 2,4 oppure
>>>>> 5Ghz?
>>>>
>>>> Sui 5GHz si hanno ******* interferenze...dall'altro lato
>>>> maggior attenuazione. Ma considerando la bassa distanza
>>>> da coprire forse meglio optare per qursta soluzione, dispositivi
>>>> permettendo.
>>>
>>> amen.
>>
>> ?? :-)
>
> quoto, ma in versione religiosa.

;-)
Lidrie 22 Ott 2016 23:57
Scripsit Ray :

> Il 19/10/2016 11:28, Aladino ha scritto:

>> Sempre che chi ci sta in mezzo non abbia nulla da obiettare.
>> Ma un semplice cavo ethernet non te lo fanno tirare? Probabilmente si
>> vede anche meno delle 2 antenne...

> Eh magari, era la mia prima proposta ma vedendo di persona effettiamente non
> è fattibile, troppe rientranze e altri ostacoli sul percorso, anche se è
> breve, 30 metri tra palazzi diversi degli anni 50 riservano più sorprese di
> quanto ci si aspetti.

30 metri vuol dire che i due palazzi sono contigui. Non è che puoi far
passare un cavo tra le due cantine o garages? Eventualmente attestando il
cavo su uno o entrambi i capi ad un convertitore powerline (l'ho fatto in
un caso: ufficio>PL>cantina>Eth>cantina>PL>abitazione va a 85 Mb).

In alterantiva un AP sul palazzo di fronte in alto (trovando un
proprietario disponibile), in posizione visibili da entrambi i router.

--
Sans
Ray 24 Ott 2016 09:01
Il 22/10/2016 23:57, Lidrie ha scritto:

> 30 metri vuol dire che i due palazzi sono contigui. Non è che puoi far
> passare un cavo tra le due cantine o garages? Eventualmente attestando
> il cavo su uno o entrambi i capi ad un convertitore powerline (l'ho
> fatto in un caso: ufficio>PL>cantina>Eth>cantina>PL>abitazione va a 85 Mb).
>
> In alterantiva un AP sul palazzo di fronte in alto (trovando un
> proprietario disponibile), in posizione visibili da entrambi i router.

Se potessi usare la città come fosse tutto mio allora sarebbe più facile
scroccare la wifi altrui senza farci tanti problemi...

RAY
Ray 1 Nov 2016 09:59
Ponte fatto, come suggerito con 2 apparati da 5ghz.
Sono perfino riuscito a restare internamente in entrambi i locali, in
prossimità delle vetrine, puntando entrambi gli AP lievemente verso
l'esterno.

Qualcosa è diretto, qualcosa di rimbalzo, i mezzi pesanti che si fermano
sulla strada attenuano un poco ma è sopportabile, si resta su valori
minimi accettabili.

Il segnale in ricezione nella media si aggira sui -62db con un rapporto
segnale/rumore attorno ai 30db.

Ringrazio Lorenz, Writethem e tutti coloro che hanno contribuito con dei
preziosi consigli.

Ciao
RAY
writethem 2 Nov 2016 08:25
Il 01/11/2016 09:59, Ray ha scritto:
> Ponte fatto, come suggerito con 2 apparati da 5ghz.
> Sono perfino riuscito a restare internamente in entrambi i locali, in
> prossimità delle vetrine, puntando entrambi gli AP lievemente verso
> l'esterno.
>
> Qualcosa è diretto, qualcosa di rimbalzo, i mezzi pesanti che si fermano
> sulla strada attenuano un poco ma è sopportabile, si resta su valori
> minimi accettabili.
>
> Il segnale in ricezione nella media si aggira sui -62db con un rapporto
> segnale/rumore attorno ai 30db.
>
> Ringrazio Lorenz, Writethem e tutti coloro che hanno contribuito con dei
> preziosi consigli.
>
> Ciao
> RAY

Prego, ciao.

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Reti locali | Tutti i gruppi | it.comp.reti.locali | Notizie e discussioni reti locali | Reti locali Mobile | Servizio di consultazione news.