Reti locali
 

Ponti ra***** con possibili interferenze.

Aladino 19 Set 2016 12:19
Dovrei realizzare un ponte ra***** tra un ufficio e l'abitazione del
titolare. Però nel mezzo c'è un giardino di altra proprietà con alcuni
alberi (un abete ad alcuni pippi), che a seconda della posizione e del
vento, potrebbero entrare sulla traiettoria del ponte ra*****. Con questi
aggeggi:
<http://tinyurl.com/gsrur74>
dite che ci saranno problemi? Ce ne sono altri (eventualmente a 5MHz)
che diano qualche garanzia di funzionamento in più.
Per il momento il collegamento viene fatto tramite ADSL, che è
particolarmente penalizzata da una distanza superiore ai 5km dalla
centrale, pertanto non c'è pretesa di prestazioni da LAN, ma per lo meno
di una buona ADSL sì.
--
Per contattarmi, togliere -NOSPAM- dall'indirizzo.
To contact me, remove -NOSPAM- from address.
ObiWan 19 Set 2016 12:28
:: On Mon, 19 Sep 2016 12:19:10 +0200
:: (it.comp.reti.locali)
:: <1mtto45.twcbsvdskwf2N%borgobello-NO@SPAM-alice.it>
:: borgobello-NO@SPAM-alice.it (Aladino) wrote:

> Dovrei realizzare un ponte ra***** tra un ufficio e l'abitazione del
> titolare. Però nel mezzo c'è un giardino di altra proprietà con alcuni
> alberi (un abete ad alcuni pippi), che a seconda della posizione e del
> vento, potrebbero entrare sulla traiettoria del ponte ra*****.

Occhio, parlare di traiettoria come se si dovesse considerare un
tragitto rettilineo delle onde ra***** è fuorviante, dato che dovresti
sempre considerare la zona di Fresnel

https://it.wikipedia.org/wiki/Zona_di_Fresnel

https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/f/fb/Fresnel_zone_disrupted.png

per cui se le piante in questione, pur non essendo direttamente poste
tra i due endpoint, rientrano nella zona di Fresnel (che dovrai
calcolare), potrai avere effetti negativi sul segnale e, di riflesso,
sulle prestazioni del collegamento wireless
writethem 19 Set 2016 12:44
Il 19/09/2016 12:28, ObiWan ha scritto:
> Occhio, parlare di traiettoria come se si dovesse considerare un
> tragitto rettilineo delle onde ra***** è fuorviante, dato che dovresti
> sempre considerare la zona di Fresnel
>
> https://it.wikipedia.org/wiki/Zona_di_Fresnel
>
> https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/f/fb/Fresnel_zone_disrupted.png
>
> per cui se le piante in questione, pur non essendo direttamente poste
> tra i due endpoint, rientrano nella zona di Fresnel (che dovrai
> calcolare), potrai avere effetti negativi sul segnale e, di riflesso,
> sulle prestazioni del collegamento wireless


Aggiungo all'esaustiva risposta di obi (per fortuna qualcuno cita
Fresnel, fondamentale nel calcolo della banda), che gli alberi spesso
vengono sottovalutati. Si tende a dare molta importanza a oggetti
metallici (in grado di creare rumore e riflessioni, certo), ma a
sottovalutare il movimento delle foglie. Nella mia esperienza (dove
anch'io sottovalutavo il problema), invece, mi sono reso conto sulla mia
pelle che il movimento delle foglie è terribile, probabilmente crea un
frastagliamento delle onde perchè causa un numero elevatissimo di
ritrasmissioni.

Ti consiglio, inoltre, di utilizzare apparati a 5Ghz (che già sono
saturi in moltissime zone, figuriamoci i 2,4, ormai fare un geografico
in 2,4 è estremamente problematico ovunque).

Ciao,
Aladino 19 Set 2016 12:51
writethem <poiuuuu@the_google_mail.com> wrote:

> Ti consiglio, inoltre, di utilizzare apparati a 5Ghz (che già sono
> saturi in moltissime zone, figuriamoci i 2,4, ormai fare un geografico
> in 2,4 è estremamente problematico ovunque).
La zona è periferica di un comune di manco 2000 abitanti. Probabilmente
la sturazione non è il problema principale. Il problema degli alberi non
lo sottovaluto, perché opero con strumenti di misurazione con cui spesso
mi scontro con il problema "alberi". Il discorso traiettoria, era
comunque per rendere l'idea... in linea di massima la visibilità c'è, ma
gli alberi rientrano sicuramente nella zona di Fresnel.

--
Per contattarmi, togliere -NOSPAM- dall'indirizzo.
To contact me, remove -NOSPAM- from address.
Aladino 19 Set 2016 12:52
Aladino <borgobello-NO@SPAM-alice.it> wrote:

> writethem <poiuuuu@the_google_mail.com> wrote:
>
>> Ti consiglio, inoltre, di utilizzare apparati a 5Ghz (che già sono
>> saturi in moltissime zone, figuriamoci i 2,4, ormai fare un geografico
>> in 2,4 è estremamente problematico ovunque).
> La zona è periferica di un comune di manco 2000 abitanti. Probabilmente
> la sturazione non è il problema principale. Il problema degli alberi non
> lo sottovaluto, perché opero con strumenti di misurazione con cui spesso
> mi scontro con il problema "alberi". Il discorso traiettoria, era
> comunque per rendere l'idea... in linea di massima la visibilità c'è, ma
> gli alberi rientrano sicuramente nella zona di Fresnel.
P.S. Nel mezzo passa anche una strada provinciale, mediamente
trafficata.

--
Per contattarmi, togliere -NOSPAM- dall'indirizzo.
To contact me, remove -NOSPAM- from address.
writethem 19 Set 2016 12:52
Il 19/09/2016 12:19, Aladino ha scritto:

> <http://tinyurl.com/gsrur74>

Oltre alla risposta che ti ho già dato ti dico che PARREBBE che questo
prodotto non sia legale in Italia salvo utilizzare un importatore
autorizzato e PARREBBE che ci siano state diverse multe su impianti di
importazione estera.

Ci sono due correnti di pensiero, la prima vuole che l'importatore
italiano sia solo uno e certifica a sue spese i prodotti ubiquiti
ottemperando alle norme di legge (etichettatura su ogni cella,
rintracciabilità del collo, autorizzazione ministeriale, etc..).

La seconda vuole che tutto questo non sia necessario (quindi puoi
acquistare un prodotto anche dall'estero nonostante le normative
italiane in materia di onde ra***** ed elettromagnetismo siano molto
stringenti).

PARREBBE che la multa sia almeno a 3 zeri a cella ra***** in caso di
contestazione ministeriale.

Ambasciator non porta pene, prendi questa informazione come ti pare. Non
c'è chiarezza nemmeno nei distributori ufficiali, c'è chi asserisce una
cosa (quelli che ufficialmente non hanno aut.min.) e chi asserisce
un'altra (quelli che invece ce l'hanno) con tanto di documenti alla mano
e indicazione di chi ha dovuto pagare multe.
writethem 19 Set 2016 12:54
Il 19/09/2016 12:52, Aladino ha scritto:
> P.S. Nel mezzo passa anche una strada provinciale, mediamente
> trafficata.

Non ho mai notato grandi problemi per gli attraversamenti stradali.
Ovviamente con installazioni almeno a 5-6mt o su palificazioni che è il
nostro scenario tipico.
acc 19 Set 2016 13:19
Il 19/09/2016 12.52, writethem ha scritto:

> Ci sono due correnti di pensiero, la prima vuole che l'importatore
> italiano sia solo uno e certifica a sue spese i prodotti ubiquiti
> ottemperando alle norme di legge (etichettatura su ogni cella,
> rintracciabilità del collo, autorizzazione ministeriale, etc..).

ma per favore!
Aladino 19 Set 2016 13:22
writethem <poiuuuu@the_google_mail.com> wrote:

> Ambasciator non porta pene, prendi questa informazione come ti pare.
Alternative?

--
Per rispondere, togliere -NOSPAM- dall'indirizzo.
Aladino 19 Set 2016 13:22
writethem <poiuuuu@the_google_mail.com> wrote:

> Ovviamente con installazioni almeno a 5-6mt o su palificazioni che è il
> nostro scenario tipico.
Nel mio caso siamo circa a 200mt.

--
Per rispondere, togliere -NOSPAM- dall'indirizzo.
Mirko Borsari 19 Set 2016 13:40
Il Mon, 19 Sep 2016 13:22:23 +0200, Aladino ha scritto:


>> Ambasciator non porta pene, prendi questa informazione come ti pare.
> Alternative?

Compra la versione correttamente importata e distribuita in Italia...
così vai sul sicuro.


--
MirkoB. news@bsi-net.it
Motoretta BMW R1200R Lightgrey

L'indirizzo ema@il non è da considerarsi pubblico,
ma utilizzabile solo per temi inerenti il NG corrente
ObiWan 19 Set 2016 14:41
:: On Mon, 19 Sep 2016 12:54:23 +0200
:: (it.comp.reti.locali)
:: <nrog50$ajt$2@gioia.aioe.org>
:: writethem <poiuuuu@the_google_mail.com> wrote:

> Il 19/09/2016 12:52, Aladino ha scritto:
>> P.S. Nel mezzo passa anche una strada provinciale, mediamente
>> trafficata.
>
> Non ho mai notato grandi problemi per gli attraversamenti stradali.
> Ovviamente con installazioni almeno a 5-6mt o su palificazioni che è
> il nostro scenario tipico.

Il problema semmai (a parte il discorso Fresnel) potrebbero essere le
condizioni meteo; nebbia o pioggia degradano le prestazioni del ponte e
se la zona è soggetta a tali fenomeni, c'è da considerarli nella fase
di valutazione delle prestazioni del link, considerando se la banda
minima ottenibile sia sufficiente agli scopi
acc 19 Set 2016 14:44
Il 19/09/2016 13.22, Aladino ha scritto:

> Alternative?

In alternativa puoi verificare da te:
https://www.ubnt.com/compliance/
writethem 19 Set 2016 15:00
Il 19/09/2016 13:40, Mirko Borsari ha scritto:
> Il Mon, 19 Sep 2016 13:22:23 +0200, Aladino ha scritto:
>
>
>>> Ambasciator non porta pene, prendi questa informazione come ti pare.
>> Alternative?
>
> Compra la versione correttamente importata e distribuita in Italia...
> così vai sul sicuro.

Che tra l'altro costerà una manciata di euro in più.

In buona sostanza per l'importazione in italia non è sufficiente la
normale marcatura CE, come descritto nel D.Lgs.vo n. 269/01 e successive
modifiche, oltre alla R.&T.T.E. 1999/5/CE (se vuoi approfondire, leggiti
le normative che ti ho riportato).

Cercando su internet senza troppa fatica troverai un noto distributore
italiano che pone un quesito al ministero, con relativa risposta
ministeriale del reparto "Sorveglianza del mercato R.&T.T.E.".

Sempre senza troppa fatica, invece, troverai la "campana" di chi afferma
che tale certificazione è necessaria, con documenti abbastanza simili.

Si tratta di una storia infinita. Ciò che invece sembra essere
imprescindibile in ogni caso, è l'apposizione dell'etichetta
supplementare sull'apparato a cura dell'importatore.
Aladino 19 Set 2016 15:57
Aladino <borgobello-NO@SPAM-alice.it> wrote:

> Il problema è la vendita tramite EURO DK / Amazon?
Se ad esempio li prendessi da qui:
<http://tinyurl.com/ht2lpve>

sarei soggetto alle stesse problematiche?
--
Per contattarmi, togliere -NOSPAM- dall'indirizzo.
To contact me, remove -NOSPAM- from address.
Aladino 19 Set 2016 16:04
writethem <poiuuuu@the_google_mail.com> wrote:

> Che tra l'altro costerà una manciata di euro in più.
La manciata di euro non sarebbe un problema, ma non trovo lo stesso
prodotto dal rivenditore ufficiale (Allnet?)
Il problema è la vendita tramite EURO DK / Amazon? Posso valutare sia
prodotti alternativi Ubiquity che altre marche, ma il prezzo non
dovrebbe discostarsi troppo... diciamo che resti nei 150euro per la
soluzione completa.
Se per esempio optassi per due di questi:
<http://tinyurl.com/jg93d87>

--
Per contattarmi, togliere -NOSPAM- dall'indirizzo.
To contact me, remove -NOSPAM- from address.
Aladino 19 Set 2016 16:11
Aladino <borgobello-NO@SPAM-alice.it> wrote:

O basterebbe rivolgersi a questo rivenditore (con sede in Italia):
<http://tinyurl.com/zjkpedu>
<http://tinyurl.com/hd2new6>

Che alla fine, avendo la spedizione gratuita, costa veramente solo una
manciata in più...

--
Per contattarmi, togliere -NOSPAM- dall'indirizzo.
To contact me, remove -NOSPAM- from address.
ObiWan 19 Set 2016 16:19
:: On Mon, 19 Sep 2016 16:04:37 +0200
:: (it.comp.reti.locali)
:: <1mttzad.x0vxso1v0bkg4N%borgobello-NO@SPAM-alice.it>
:: borgobello-NO@SPAM-alice.it (Aladino) wrote:

> writethem <poiuuuu@the_google_mail.com> wrote:
>
>> Che tra l'altro costerà una manciata di euro in più.
> La manciata di euro non sarebbe un problema, ma non trovo lo stesso
> prodotto dal rivenditore ufficiale (Allnet?)

http://www.sicetelecom.it/distributore/ubiquiti
Aladino 26 Set 2016 10:48
writethem <poiuuuu@the_google_mail.com> wrote:

> Oltre alla risposta che ti ho già dato ti dico che PARREBBE che questo
> prodotto non sia legale in Italia salvo utilizzare un importatore
> autorizzato e PARREBBE che ci siano state diverse multe su impianti di
> importazione estera.
OK, dopo aver spiegato chiaramente quello che mi avete suggerito qui,
oggi il titolare dello stu***** mi chiama dicendomi di aver acquistato i
linkstation nano M2 (quelli che costavano di meno)... di aver passato la
domenica a provare a configurarli (ovviamente per risparmiare anche sul
mio intervento), ma di non esserci riuscito pertanto dovrò andarci io.
Siccome non l'ho mai fatto, mi servirebbero alcune informazioni.
Premessa:
- la rete dello stu***** (192.168.10.x) ha un server OS X che gestisce
vari servizi tra cui OpenDirectory, Mail, DNS interno, calendari, DHCP,
ecc...
- la rete di casa (192.168.1.x) si collega tramite un ruoter integrato
che fa da DHCP al quale è connessa un hostspot AirportApple... quasi
tutti i dispositivi sono in wireless.
Domande:
- posso mantenere le reti distinte e regolamentare gli accessi, o devo
mettere tutto sulla rete 10.x?
- nel primo caso, dovrò rendere visibili le 2 reti: in stu*****, immagino
il firewall/router (pfSense)... giusto? nella rete di casa, invece
immagino che il router vada eliminato, e sarà la Airport a fare da
router (credo che possa essere configurata anche per quello)
- nel secondo caso, tutto diventa più semplice: ogni NanoStation avrà un
IP sulla rete .10.x, come anche la base Airport... posso mettere tutto
in DHCP, e far assegnare gli indirizzi dal Server dello stu*****? O è
meglio usare un secondo DHCP su un range inutilizzato in stu***** sulla
base Airport?

Server OSX --- Switch---pfSense---Modem A---NGI
DNS | \___Modem B---Wind
DHCP |
OD |
LDAP +--NanoStation A =200mt.= NanoStaton B
Mail |
... |
Apple Airport
/ | \
Dispositivi di casa


--
Per contattarmi, togliere -NOSPAM- dall'indirizzo.
To contact me, remove -NOSPAM- from address.
ObiWan 26 Set 2016 14:59
:: On Mon, 26 Sep 2016 10:48:43 +0200
:: (it.comp.reti.locali)
:: <1mu6hyl.15qrubbztoiy6N%borgobello-NO@SPAM-alice.it>
:: borgobello-NO@SPAM-alice.it (Aladino) wrote:

> - posso mantenere le reti distinte e regolamentare gli accessi, o devo
> mettere tutto sulla rete 10.x?

perchè 10.x ? Mica per altro ma per la 10.x.y.z puoi usare una
qualsiasi netmask che ti faccia comodo, che so, una /12 oppure una /24,
non è che sia obbligatorio (anzi, è scritto chiaramente che non lo è)
usare una /8, quest'ultima deve essere considerata (come anche per le
altre reti in RFC-1918 [1]) il "limite" di partizionamento, ma nessuno
ti vieta di "restringere" la netmask, d'altro canto, come spero avrai
capito NON puoi (o comunque non dovresti) "allargarla"; detto questo,
supponi di usare, che so una 172.31.0.0/24 per la tratta che connette i
due apparati del ponte wireless, a quel punto avrai abbondanza di
subnet per il resto della rete e, comunque, non entrerai in collisione
con gli indirizzi esistenti

[1] https://tools.ietf.org/html/rfc1918
ObiWan 26 Set 2016 15:20
:: On Mon, 26 Sep 2016 14:59:00 +0200
:: (it.comp.reti.locali)
:: <20160926145900.00007f70@eternal-september.org>
:: ObiWan <obiwan@mvps.org> wrote:


tra l'altro

> posso mettere tutto
> in DHCP, e far assegnare gli indirizzi dal Server dello stu*****? O è
> meglio usare un secondo DHCP su un range inutilizzato in stu***** sulla
> base Airport?

considerando lo schema, personalmente, preferirei utilizzare delle
subnets separate per le due "sedi" anche perchè, in tal modo sarai
rapidamente in grado di capire "da dove" provengano eventuali problemi;
certo, dovrai "giocare" con NAT e routing, ma credo che ne valga la
pena, non solo sarà esperienza in più, ma avendo già NAT/routing in
piedi, ci metterai poco ad aggiungere eventuali altre subnet dedicate
ad altri scopi, nel caso servissero
ObiWan 26 Set 2016 15:23
:: On Mon, 26 Sep 2016 15:20:17 +0200
:: (it.comp.reti.locali)
:: <20160926152017.00002406@eternal-september.org>
:: ObiWan <obiwan@mvps.org> wrote:

> considerando lo schema, personalmente, preferirei utilizzare delle
> subnets separate per le due "sedi" anche perchè, in tal modo sarai
> rapidamente in grado di capire "da dove" provengano eventuali
> problemi; certo, dovrai "giocare" con NAT e routing, ma credo che ne
> valga la pena, non solo sarà esperienza in più, ma avendo già
> NAT/routing in piedi, ci metterai poco ad aggiungere eventuali altre
> subnet dedicate ad altri scopi, nel caso servissero

Dimenticavo; considera che il link wireless ha una banda "limitata",
quindi, ridurre il traffico sullo stesso evitando, ad esempio, traffico
DHCP (ma anche DNS; avendo un DNS locale che fa caching eviteresti
anche quel traffico, in una certa misura) o comunque traffico relativo
a servizi "replicabili" ti permetterebbe di avere maggior banda per il
traffico "utente" che, alla fine, è quello che ti interessa di più
Aladino 26 Set 2016 16:40
ObiWan <obiwan@mvps.org> wrote:

> perchè 10.x ?
Qui c'è un malinteso che voglio chiarire subito: 10.x era inteso come
abbreviazione di 192.168.10.x
Adesso leggo il resto. Intanto grazie.

--
Per contattarmi, togliere -NOSPAM- dall'indirizzo.
To contact me, remove -NOSPAM- from address.

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Reti locali | Tutti i gruppi | it.comp.reti.locali | Notizie e discussioni reti locali | Reti locali Mobile | Servizio di consultazione news.