Reti locali
 

Utente a dominio Windows

Stefano 20 Feb 2017 09:53
Ciao,
quale delle due procedure (sempre lo siano), è maggiormente corretta
per aggiungere un utente a dominio e renderlo contestualmente
amministratore locale della macchina?
L'utente è già iscritto a dominio sul server, con privilegi ridotti.

Procedura A
Creare un utente sulla macchina locale e dargli privilegi di
amministratore
Aggiungere la macchina a dominio (viene richiesto un utente del dominio
e relativa password)

Procedura B
Aggiungere la macchina a dominio e specificare l'utente
Andare in account utente ed inserire l'utente di dominio al gruppo
amministratori

Spero di essermi spiegato correttamente.
Grazie, ciao. Stefano.
Mirko Borsari 20 Feb 2017 10:26
Il Mon, 20 Feb 2017 09:53:24 +0100, Stefano ha scritto:


> Procedura B
> Aggiungere la macchina a dominio e specificare l'utente
> Andare in account utente ed inserire l'utente di dominio al gruppo
> amministratori

questa, ovviamente vai in account utente locale... non sul dominio.



--
MirkoB. news@bsi-net.it
Motoretta BMW R1200R Lightgrey

L'indirizzo ema@il non è da considerarsi pubblico,
ma utilizzabile solo per temi inerenti il NG corrente
Stefano 20 Feb 2017 10:37
Mirko Borsari ci ha detto :
> Il Mon, 20 Feb 2017 09:53:24 +0100, Stefano ha scritto:
>
>
>> Procedura B
>> Aggiungere la macchina a dominio e specificare l'utente
>> Andare in account utente ed inserire l'utente di dominio al gruppo
>> amministratori
>
> questa, ovviamente vai in account utente locale... non sul dominio.

Grazie, è quella che adotto, quali controindicazioni avrebbe, invece,
la prima procedura?
Ciao, Stefano.
writethem 20 Feb 2017 10:48
Il 20/02/2017 10:37, Stefano ha scritto:
> Mirko Borsari ci ha detto :
>> Il Mon, 20 Feb 2017 09:53:24 +0100, Stefano ha scritto:
>>
>>
>>> Procedura B
>>> Aggiungere la macchina a dominio e specificare l'utente
>>> Andare in account utente ed inserire l'utente di dominio al gruppo
>>> amministratori
>>
>> questa, ovviamente vai in account utente locale... non sul dominio.
>
> Grazie, è quella che adotto, quali controindicazioni avrebbe, invece, la
> prima procedura?
> Ciao, Stefano.

Semplicemente, oltre ad essere inusuale, che non puoi farlo sempre ma
solo quando "joini" la macchina in dominio.

Ad ogni modo, mantenere su una macchina l'utente amministratore vanifica
di per se il concetto stesso di avere un'infrastruttura AD. Se puoi, evita.
Mirko Borsari 20 Feb 2017 10:59
Il Mon, 20 Feb 2017 10:37:26 +0100, Stefano ha scritto:

>>> Procedura B
>>> Aggiungere la macchina a dominio e specificare l'utente
>>> Andare in account utente ed inserire l'utente di dominio al gruppo
>>> amministratori
>>
>> questa, ovviamente vai in account utente locale... non sul dominio.
>
> Grazie, è quella che adotto, quali controindicazioni avrebbe, invece,
> la prima procedura?

con la prima procedura semplicemente non ottieni quello che vuoi.
Avrai la macchina connessa al dominio, ma l'utente admin sarà quello
locale non quello di dominio.




--
MirkoB. news@bsi-net.it
Motoretta BMW R1200R Lightgrey

L'indirizzo ema@il non è da considerarsi pubblico,
ma utilizzabile solo per temi inerenti il NG corrente
Stefano 20 Feb 2017 13:07
Il 20/02/2017, Stefano ha detto :

Tutto chiaro ora, vi ringrazio per le risposte.
Ciao, Stefano.

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Reti locali | Tutti i gruppi | it.comp.reti.locali | Notizie e discussioni reti locali | Reti locali Mobile | Servizio di consultazione news.